Il Presidente Onorario Alfonso Mazzamauro ha rilasciato le seguenti dichiarazioni a fine partita: “La squadra, a Messina, non diede nulla, giocando non secondo i nostri valori. Ho parlato con i ragazzi dopo 4 giorni perché ero su tutte le furie: abbiamo avuto un chiarimento, in cui io ho detto cosa penso ed anche loro. È nato un patto tra Società e squadra: vogliamo sudare la maglia e portare i risultati a casa, cercando di ottenere il massimo. Non abbiamo alternative che vincere tutte le partite: questo è il nostro intento, poi guarderemo cosa hanno fatto gli altri. Ho chiesto al Mister di far giocare chi sta meglio ed ha voglia di vincere. Il gol subito oggi non mi ha impensierito: ero convinto della rimonta e faccio i complimenti a Romano, a De Vena ed a tutta la squadra. Giovanni si è sacrificato per la squadra, accettando panchina e tribuna: oggi è entrato, ha alzato il baricentro ed ha segnato. È un calciatore di categoria superiore. Ho visto un Savoia operaio, una squadra tosta contro un Corigliano che si è chiuso ed è ripartito bene. Faccio i complimenti a loro per la partita fatta. Bastone e carota? Sono abituato al dialogo: dirò bravi ai ragazzi perché hanno sudato la maglia. Non voglio più vedere nulla che non sia sacrificio ed abnegazione. Questi ragazzi valgono tanto, sono un gruppo fantastico e meritano tanto. Abbiamo perso 4-5 treni, se li avessimo presi oggi saremmo avanti di 3-4 punti. Domanda di ripescaggio? La presenterò in caso di vittoria dei play-off. Il Comune mi ha detto che si farà trovare pronto”.


L’U.S. Savoia 1908 precisa che il silenzio stampa per i tesserati continua e che tale scelta societaria nasce unicamente per mantenere un profilo basso e lavorare serenamente, non per sottrarsi alle domande della stampa, con cui ci siamo sempre confrontati indipendentemente dal risultato.